Mese: gennaio 2005

adoratori del feto
SIRCHIA: NON SPEGNETE L’INCUBATRICE

   A Genova una donna in gravidanza cade in coma.   In un caso di questo genere, quando non esistevano strumenti per tenere in vita chi è clinicamente morto, non sarebbero sorti né problemi né dubbi: il feto sarebbe morto nello stesso momento in cui sarebbe morta la madre.   Per fortuna la tecnica e la scienza medica,…

il Cavaliere atomico
DOVE COSTRUIREMO LE CENTRALI?

   Berlusconi Silvio (tessera P2 n. 1816), con il disprezzo per la volontà  popolare che gli è congeniale tutte le volte che gli fa comodo, intende ridiscutere la decisione referendaria dell’87 riproponendo l’atomo come panacea energetica per l’Italia.   Ovviamente si sprecano gli entusiasmi sia a destra, sia tra parecchi “riformisti’.   Ma non c’è da preoccuparsi.   Nessuno,…

una questione d’onore
LA MAFIA NON ESISTE

   Totò Cuffaro, presidente della regione Sicilia, ex democristiano, autorevole esponente della CdL eletto nelle liste della del CDU ed indagato per “concorso in associazione mafiosa”, non ha gradito l’inchiesta giornalistica del programma tv di Raitre “Report” dedicata alla mafia, perché a parer suo e di altri autorevoli esponenti del “Polo” diffamerebbe la Sicilia.   Per l’indignato…

no agli accordi di vertici
SCONFITTA DEI RIFORMISTI

   D’Alema Massimo, l’artefice delle più cocenti sconfitte della sinistra, malgrado nelle “primarie” in Puglia abbia impegnato il partito e si sia impegnato personalmente nel sostegno del candidato designato in accordi di vertice con la Margherita, ha dovuto prendere atto della ennesima sconfitta della sua linea.   L’imprevista vittoria di Nichi Vendola alle primarie pugliesi, dimostra che…

ieri oggi domani
RUTELLI

   L’ex segretario del Partito Radicale, Francesco Rutelli, mutuando un’abitudine tipica del centrodestra, smentisce di aver affermato che socialdemocrazia ed egualitarismo siano da buttare, ed incolpa i giornalisti del fraintendimento.   Ma conoscendo il percorso politico del pariolino Rutelli, non c’è da stupirsi; da uno che è passato dalle “canne” alle ostie (consacrate), ci si può aspettar…

liste nazipadane alle “regionali”
ARMA IMPROPRIA

   La minaccia della Lega Nord di andare da sola alle “regionali” è una potente arma di pressione nelle mani del Cavaliere per far desistere Formigoni e gli altri “governatori” dal presentare proprie liste.    Ancora una volta, Bossi ed i suoi nazipadani, si dimostrano i più fedeli alleati di Berlusconi (tessera P2 n.1816).

bontà  di rito
MELASSA DI FINE ANNO

 Brilla in cielo una stella  Con la coda lunga e bella.  Si ode dentro la capanna,  una dolce ninna-nanna.  C’è¨ un bambino biondo, biondo  Col visetto tondo, tondo,  che riceve doni e fiori  dagli umili pastori.  Ho sognato che il Bambino  venne presso il mio lettino  e mi disse dolcemente:  “Per Natale non vuoi niente?”…