LA RAI PREFERISCE MICROSOFT


La gran parte dei video sul web si possono vedere grazie al plugin di Flash o tramite i browser che supportano HTML5.
Purtroppo lo stesso non si può dire per la Rai che fin dall’inizio ha deciso di adottare una tecnologia proprietaria e non multipiattaforma che rende difficoltosa e spesso impossibile la visione dei canali RAI a chi usa sistemi operativi diversi da quello della Microsoft. In particolare, per vedere i canali RAI sul web, è necessario installare “Silverlight”, un “ambiente di Runtime” che funziona bene solo con il sistema operativo della Microsoft e funziona male o non funziona per niente sui sistemi Linux e Mac soprattutto se questi ultimi non sono le ultimissime versioni.
Questa scelta ha scatenato però le diffamanti insinuazioni di due tipologie di critici:
a) quelli che dietro ogni scelta vedono un qualche interesse privato;
b) quelli che dietro la scelta di silverlight vedono solo “incompetenza”.
Noi riteniamo che la RAI, patrimonio di tutti noi, dovrebbe difendersi da questi diffamatori e querelarli.
In fondo, se in Italia la pubblica amministrazione ha sempre preferito i prodotti della Microsoft a quelli alternativi e meno costosi, un motivo ci sarà! E non è accettabile che i soliti calunniatori dicano che la scelta è frutto di “interessi illeciti” o di incompetenza.
Per favore, diteci qual è (il motivo della scelta) e denunziate i calunniatori.
N. B. La parte di testo evidenziato corrisponde alle affermazioni dei calunniatori e non ai nostri convincimenti. Ci Mancherebbe altro! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.