ALESSANDRO TAMBELLINI
cherichetto talebano


A Lucca, in occasione della “Processione della S. Croce”, il sindaco Alessandro Tambellini, in un estremo atto di sottomissione alla Chiesa locale, ha emesso un’ordinanza che ordinava di spegnere le luci interne ed esterne degli edifici nelle aree interessate alla processione.
Dodici attività commerciali che non si sono attenute all’ordinanza sono state multate.

Il sindaco, Alessandro Tambellini, non appartiene, come si potrebbe pensare ad uno scheramento politico di centro-destra. È un esponente di Rifondazione Comunista.
Ha multato coloro che non si sono piegati ad un’imposizione indegna di uno Stato laico.
Il cherico-talebano Alessandro Tambellini , probabilmente in cuor suo, avrebbe voluto mandarli davanti all’Inquisizione o decapitarli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.