AMMAZZATO PER UNA “CANNA”

mercoledì, ottobre 28, 2009
By Polit

   Il 16 ottobre, Stefano Cucchi, 31 anni, viene arrestato dai carabinieri, per il possesso di pochi grammi di marijuana che deteneva per uso personale.
  Vista la “œgravità” del crimine, viene rinchiuso a Regina Coeli.
  Manco si trattasse di chissà  quale pericoloso criminale, non gli vengono concessi gli arresti domiciliari.
  Dal carcere, viene trasferito all’ospedale Pertini per “dolori alla schiena”.
  Stefano Cucchi muore la notte tra il 22 e il 23 ottobre. I genitori rivedono il figlio per il riconoscimento all’obitorio e si trovano di fronte a un viso devastato”.

  Stefano Cucchi, ha pagato con la morte la colpa di essersi fatto una “canna”.

  Ci piacerebbe sapere chi tra carabinieri, magistrati, autorità  carcerarie, sono gli assassini di Stefano Cucchi.

  Perchè di SPORCHI ASSASSINI si tratta.

One Response to “AMMAZZATO PER UNA “CANNA””

  1. Uno studente

    Vergogna, vergogna, vergogna.

    #100073

Leave a Reply

The Byron’s Corner

ASSE ROMA-BERLINO-TOKYO?

By Byron

Il Ducetto Renzi, forte del consenso ottenuto alle Europee si sta dando da fare per riposizionare l’Italia nel mondo, corteggiando l’algida Merkel con le... »

Larghe Intese

By Byron

De Fanis (PDL ) assessore per la Cultura della Regione Abruzzo (arrestato per tangenti)aveva sottoscritto un contratto con la sua segretaria: fare sesso 4... »

L’ultima s…cena?

By Byron

Qualche giorno fa Papa Bergoglio, che non ci risulta essere un comunista, ha paragonato la corruzione ed il malaffare al “pane sporco” e  alla... »

QUESTO AVVISO SI RENDE NECESSARIO IN OSSEQUIO AD UNA NORMA PARTORITA DAI BUROCRATI CHE GOVERNANO QUESTO CAZZO DI "UE". Questo sito usa i cookies strettamente necessari per il suo funzionamento. Proseguendo la navigazione dai il tuo assenso al loro utilizzo.
Ok