dell’UNESCO me ne fotto
TOTO’ CUFFARO

In Sicilia, la regione dove con l’appoggio determinante della mafia il centrodestra ha fatto il “pieno” di voti e di seggi, il governo regionale presieduto da “Totò” Cuffaro, ha autorizzato la costruzione di otto “ecomostri” turistici nelle isole Eolie, in aree che l’UNESCO ha classificato “tesori dell’umanità”.
Ma cosa può valere il giudizio dell’UNESCO per gente come “Totò Cuffaro, in uomo che al solo vederlo si è tentati di rivalutare le teorie del Lombroso?

  2 comments for “dell’UNESCO me ne fotto
TOTO’ CUFFARO

  1. 24 Ottobre 2004 at 19:26

    longitalia devastata: città  cementificate, palazzi come funghi, aree di fabbriche dismesse che diventano anch’esse palazzoni mostruosi, brutti. E’ la “modernità ” che avanza, che falcia tutto. E le isole non ne sono risparmiate. Non sono mai stata nelle isole Eolie, forse dovrei affrettarmi, prima che vi pensi il Totò (che buffo nome) di turno a renderle simili a novelle Las Vegas.

    Sono affetta da pessimismo cosmico, come ben sai, e il tuo post non mi è di conforto.
    Un abbraccio.
    (myris)

  2. 29 Marzo 2005 at 10:12

    ben detto!

Comments are closed.