toga e fede
SAN RENATO LAVIOLA

   Renato Laviola, gip del tribunale di Roma, conformandosi ai desideri di Santa Romana Chiesa, ha disposto l’imputazione coatta per l’anestesista Mario Riccio, che aiutò la “dolce morte” di Piergiorgio Welby.
  Il giudice Renato Laviola, pone così la sua candidatura alla beatificazione e successiva santificazione.
  L’Italia, avrà in futuro un altro santo a cui invocare grazie: San Laviola.
  Abbiamo una curiosità: Renato Laviola, mentre scrive le sentenze, per ispirarsi, indosserà il cilicio?

  Renato Laviola, per chi non lo ricordasse, è stato il giudice che ha scarcerato il portavoce di Fini, Salvatore Sottile, detenuto per una “presunta” concussione sessuale subita dalla show girl Elisabetta Gregoraci.

  2 comments for “toga e fede
SAN RENATO LAVIOLA

  1. Alessandro
    10 aprile 2018 at 10:42

    Questo …. …….. di giudice è ………. a ….. per l assoluzione di un ….. di appuntato dei carabinieri che ha sparato senza motivo contro di me e mia moglie, la quale a sua volta è rimasta ferita gravemente rischiando la vita.

    • Polit
      27 aprile 2018 at 16:53

      Signor Alessandro, Lei ha tutta la nostra comprensione e condividiamo i suoi duri giudizi sul giudice Renato Laviola ma siamo costretti a “censurarli” perché la lobby privilegiata e ben pagata dei giudici è molto potente e molto vendicativa. Quanto resta del suo commento è comunque sufficiente a far capire di cosa si sta parlando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.