finanza cattolica
I FURBETTI DELLA PARROCCHIETTA

furbetti della parrocchietta

Prega Dio e fotti il prossimo …

  22 comments for “finanza cattolica
I FURBETTI DELLA PARROCCHIETTA

  1. passim
    23 Dicembre 2005 at 14:31

    Polit
    come regalo di fine anno mi piacerebbe riconoscerti tutti i premi che mi vengono in mente: dal Nobel al Pulitzer, passando anche per l’Oscar.
    Per:
    questo tuo titolo
    questa tua immagine
    questo tuo commento.

    Anche a te (come già detto in spider) auguro un anno ricco di
    SOVVERTIMENTI.

  2. spider
    23 Dicembre 2005 at 20:50

    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah

    sei IMMENSO

    ti auguro di essere sempre una lama cosi’ tagliente e temprata

    ahahahahahah

    fantastico

  3. iso
    24 Dicembre 2005 at 22:03

    Se dio vedesse tutto questo si rivolterebbe nella tomba…

  4. Joe Frizzapane Lapas
    26 Dicembre 2005 at 15:16

    Gnutti, Fiorani stesso ( che come si dicono mafiosi e massoni amoreggiavano al telefono rassicurandosi con frasi tipo: sono sangue del tuo sangue), Consorte, Ricucci, A. Falchi, Coppola, Livolsi, Guido Roberto Vitale, Guido Alpa, Ripa di Meana, Corso Bovio, Briatore, Statuto, Bonsignore, Calatagirone, Brancher, Romani, Berl, Tremonti, D’alema, Caldarola, Cossiga, Saponara, Contestabile, Deutsche bank, Monte Paschi, BNL, ABN AMRO, Banco Bilbao, Unipol ( definito losca di massoni baschi da D’Alema il Trilateraliano)…ossia tutti i protagonisti della “finanza massona nostra” del 2003.2004.2005 e commentatori descritti……
    SONO TUTTI INCAPPUCCIATI, GREMBIULATI MASSONI ” ALL’ORECCHIO”, PROTETTORI DI MASSONI E PRESTANOME DI MASSONI…COL CATTOLICESIMO HANNO A CHE FARE COME L’ACQUA HA CHE FARE COL SAHARA O IL VOSTRO SITO ( apprezzatamente a volte coraggioso) con la codardia
    …prego andarsi a vedere frasi di Anna Falchi ( Rutelli mi fa’ schifo, perche’ da gran radicale si e’ fatto cattolico); Gnutti ( mai un Vangelo su un mio comodino); Fiorani ( presentando a Feltri due gnoccone con cui spassarsela, che immagino eran ben motivate specialmente economicamente, diceva, se non in qs i altri, punto a mille anni di purgatorio)…tutto qs l’ho citato perche’ odio manipolazioni, distorsioni di realta’ e bugie e non certo perche’ mi ritenga chissa quanto virtuoso cattolico… ( e menzionato con fastidio perche’ niente e piu’ vile, e quindi non di mio gusto, di sottolineare cose quando delle persone son gia’ in uno stato di molta probabile tensione e non serenita’).
    DIETRO ANTONVENETA, BNL, UNIPOL E LODI
    CI SONO I MASSONI NAZIONALI E INTERNAZIONALI BABIES E PER NIENTE IL CATTOLICESIMO.

  5. freia
    27 Dicembre 2005 at 13:49

    sono capitata in questo sito per caso, ma le vostre idee sono alquanto pericolose e non tolleranti

  6. Anonimo
    27 Dicembre 2005 at 17:09

    anziché preoccuparsi di capire (e temere) in che mani sta l’Italia e gli italiani, cioè lei stessa, freia il pericolo lo vede in Politbjuro e nei suoi lettori.
    Inquietante…
    Liliana (da un link in passim)

  7. Anonimo
    27 Dicembre 2005 at 20:13

    Io mi sono sentito sempre di centrosinistra…ma adesso ho proprio interiorizzato che tra comunisti e fascisti non c’e’ enorme differenza…anche voi cancellate e censurate esattamente come loro; mi sento come uno a cui si sono aperti gli occhi ( molto ma molto tardi, ma si’ meglio che mai) e ha come un piccolo senso di amara delusione..Stalinismo. pinochettismo, now I know just the same boccatappismo…Gnutti, Ricucci, Bille’ e Pisapia quel che significan e’ Massoneria…filastroccs di fine anno bye bye

  8. Anonimo
    27 Dicembre 2005 at 20:19

    ripeto: gnutti ricucci bille’ e pisapia quel che significan e’ solo massoneria

  9. Anonimo
    27 Dicembre 2005 at 20:23

    Se siete democratici e non stalinisti (parola di uno che preferisce la morte a votare Berl) don’t cancel this imboscatori di verita’…mi eravate da alcuni punti di vista simpatici ma ….scrivere che sputate sul piu’ grande uomo nato in terra nell’era dopo Cristo: Karol Woityla…..mi fa’ rovesciare a me anche gli occhi….non con arroganza, ma ve lo devo dire. Vergogna. Imparate dal grandissimo e indimenticabile nei secoli dei secoli Karol Woityla

  10. In onore al grandissimo Karol Woityla: per la verita'
    27 Dicembre 2005 at 20:51

    Io ho sempre sentito il centrosinistrismo nel mio sangue e DNA. In tempi non sospetti nella Milano lavorativa piu’ viscidamente e antidemocraticamente neofascista e berl.. ( ANNI 94.2003) l’ho espresso e ho pagato prezzi al limite del disumano. Oggi pero’ vi devo ringraziare, mi avete aprito gli occhi. Ho capito che sinistra e dx sono quasi ( STRAULTRAPURTROPPO) la stessa cosa. Amate tappare la bocca a chi non vi fa’ godere con quel che scrive, la democrazia vi piace solo quando esprime musica per le vs orecchie…se no imboscate e censurate come schifosamente fatto ieri con me ( pero’ non siete molto intelligenti cosi vi picchiate da soli sui…..;rendete qs Blog noioso, prevedibile e buono solo per i filosatanistelli che vi seguono e che mai apriranno la loro mente) quello che sapete e’ la straverita’. Non siete ciuccielli, sapete benissimo che Ii filo che lega: Guido Roberto Vitale, Ricucci, A. Falchi ( che odia i meravigliosi radicali orribilmente diventati cattolici come Rutelli), Bille’, e suo incredibilissimo difensore trasversalissimo e imperatore del piu’ virulento laicismo e agnosticismo Pisapia, Guido Alpa, Ripa di Meana, Corso Bovio, Berl e tutti i suoi vari tappeti umani, Gnutti ( che mai porrebbe Vangeli sui suoi comodini), Bnl, M Paschi, Unipol, Deutsche bank, Morgan Stanley, Livolsi, Fiorani ( falso Cattolico, solo quando gli poteva servire con quell’altro non molto diverso da lui che era Fazio), Coppola, Bonsignore, Statuto, Colaninno e quindi il di allora superlaicissimo partner Bca Euromobiliare, l’ex prete ora quasi satanista Brancher, lo sprona sbranamento dei Cristiani Paolo Romani, Contestabile, Saponara, D’Alema, Caldarola e tutti quelli che han gravitato attorno all’epicentro Fiorani e’….. la finanza laica al limite del Luciferismo e Satanismo ( ovviamente se serve…se c’e’ da tagliare la lingua a chi non e’ troppo ciuccio). Dietro tutto cio’ c’e’ Gustavo Raffi, la Gran Loggia e tutte le massonerie italiane e internazionali che contano e nessun cattolico ( Fiorani e Fazio eran piu’ o meno prestanome di Cattolicesimo usati per fare cio’ che la massoneria sa’ fare meglio di qualsiasi altra cosa: il depistaggio…vedi bombe fasciste piduiste anni 70.80). Se siete democratici e non codardi: don’t cancel this sort of Sataguys

  11. iso
    28 Dicembre 2005 at 22:10

    buon anno politbjuro!

    ps complimenti al commentatore precendete per il delirio

  12. Anonimo
    29 Dicembre 2005 at 19:40

    Se mio e’ delirio voi siete gia’ con un piedino vicino al vostro amichetto Satana…Satana o non Satana anche se odiate Cristiani e/o cattolici…tanti auguri di buon anno e futuro da uno ( spessissimo facente errori e peccati) di loro. K. Woityla abbraccio’ e perdono’ un suo quasi assassino, dal cielo, penso da miserissimo nessuno, fara’ cosi’ anche con voi ( imparando da Gesu’ che amava parlare con ladri e prostitute sperando che qualcosa di meno negativo nascesse)

  13. Falstaff
    12 Febbraio 2006 at 02:47

    forse Anonymous non sa di qualcuno portato agli onori degli altari da Woityla ( come san pio V ).

  14. Falstaff
    14 Febbraio 2006 at 01:00

    C’è un mio omonimo in questo blog. E’ necessario farsi riconoscere: io sono il Falstaff di Hereticus ( Il melomane ). Se ci fossero problemi cambio il nickmname. Magari con Falstaff_1.

  15. 14 Febbraio 2006 at 03:03

    Spero che “Falstaff” del commento n. 13 legga e ci chiarisca la sua identità.
    Su questo sito non esiste la possibilità di registrarsi (è disabilitata), quindi la scelta del nome da utilizzare nei commenti viene lasciata alla sensibilità di chi scrive.

  16. Falstaff
    14 Febbraio 2006 at 23:06

    Ok! Sono il Falstaff che periodicamente scrive su CLEROFOBIA inserendo post che riguardano il mondo del melodrmma. Vivo a Catania, sono socio UAAR e spero di creare un circolo UAAR nelle mia città.

  17. 15 Febbraio 2006 at 20:50

    Scusa Falstaff, evidentemente ho fatto confusione. La richiesta di “chiarimento d’identità” non era rivolta a te ma “all’altro Falstaff”.
    Ho equivocato leggendo il tuo commento n. 14 e pensando che riferendoti ad un omonimo ti riferissi al commento precedente.
    Effettivamente si è creata un po’ di confusione.
    Ps
    Mi dici che vivi a Catania.
    E’ una città che conosco benissimo, in cui mi reco sovente ed in cui ho parecchi amici.
    Auguri per il circolo UAAR.
    Alla sua “nascita” sarei felice di poterne dare notizia su questo sito.

  18. Falstaff
    15 Febbraio 2006 at 22:18

    grazie infinite!! La persone intelligenti come te e Hereticus non cadono in tranelli da chi si firma Fallstaff ma in realtà  è la brutta copia di Rigoletto. Sono onorato della vostra amicizia e se verrai a Catania fammelo sapere anzitempo: sarei felice di conoscerti personalmente. Un abbraccio!

  19. Falstaff
    15 Febbraio 2006 at 23:52

    se i tuoi amici avessero le nostre stesse idee, digli di contattarmi tramite mail: falstaff@leonardo.it……più siamo e meglio è!! Ti riabbraccio.

  20. 16 Febbraio 2006 at 10:33

    Onorato come sempre di lasciare una traccia qui da te.
    E contento che sei quello che sei,
    una lama tagliente e arguta
    che affetta senza pietà queste miserie.

  21. Falstaff
    16 Febbraio 2006 at 16:38

    Bestio, ho visto il tuo sito…….complimenti!!
    Scrivo meglio la mia email che nel commento precedente si è unita ai….puntini:
    falstaff@leonardo.it

  22. 30 Dicembre 2007 at 01:00

    Sosteniamo il SONDAGGIO di ScuolaOggi votando SI

    SONDAGGIO di ScuolaOggi

    Saresti favorevole a sostituire l’insegnamento della religione cattolica con l’insegnamento della storia delle religioni?

    Votazione aperta (box fondopagina a dx):

    http://www.scuolaoggi.org/index.php?action=sondlist

    _____________________________________________________________

    Il giornale/sito web ScuolaOggi per aver proposto il seguente sondaggio:
    “E’ giusto riaprire il dibattito sull’insegnamento della religione cattolica nella scuola pubblica?”
    si è ritrovato sommerso da lettere di protesta da parte di insegnanti di religione cattolica e della loro associazione SNADIR che ha mobilitato tutti gli IRC per far votare NO a questo sondaggio.

    Cito testualmente da ScuolaOggi:

    “Si concentrano qui convinzioni religiose (il prevalere di un orientamento di fatto confessionale) e interessi particolari (la difesa esplicita della ragion d’essere dei docenti di religione, del posto di lavoro)…..

    …E così continuiamo ad essere condiscendenti e subalterni alla Chiesa cattolica e al suo ruolo di forte condizionamento sulla politica italiana. Che dire d’altra parte di un centrosinistra che fa a gara con il centrodestra su questo stesso terreno? Ricordiamo che è una legge del 2000, la legge n.62 sulla parità scolastica (centrosinistra al governo), ad aprire la strada ai finanziamenti statali alle scuole private, in maggioranza cattoliche.

    La Costituzione italiana sancisce all’articolo 33 che “enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione senza oneri per lo Stato”.

    Ebbene, una maggioranza parlamentare bipartisan stabilisce che quel “senza oneri per lo Stato” si riferisce al solo atto di istituzione di una scuola, non agli oneri di gestione. (!!!!!!!)

    Silvio Berlusconi e Letizia Moratti non avranno difficoltà a percorrere questa strada, aumentando i contributi alle scuole private.
    Ma bisogna arrivare al ministro Fioroni perché fra i destinatari dei finanziamenti siano incluse, oltre alle scuole dell’infanzia e primarie, anche le scuole private medie e superiori (1).
    Peccato che questo si accompagni, nel corso degli ultimi anni, ad una progressiva contrazione di risorse (riduzione dei finanziamenti, tagli agli organici, ecc.) nella scuola pubblica, statale.

    Insomma, si conferma quanto pensavamo (con il pessimismo della ragione ma realisticamente): i laici in questo paese sono una minoranza.
    Ma questa non è un ragione sufficiente per desistere e abbandonare il campo di battaglia. Sui princìpi ( e quello della laicità dello Stato è un principio fondamentale in una democrazia ) non si può cedere”.
    __________________
    (1) v. Carla Castellacci, “Scuola in debito di laicità”, Micromega
    http://www.precari.org/forum/topic.asp?TOPIC_ID=13632

Comments are closed.