par condicio
BERLUSCONI FURENTE

Berlusconi Annunziata Minum Fede Vespa Battisti giornalisti
   Per un prepotente ed imbroglione trovarsi davanti un giornalista che invece di fargli la solita intervista in ginocchio pretende, come accade in tutte le democrazie, di decidere quali domande porre, è inammissibile.
  Ed infatti, Berlusconi Silvio (tessera P2 n. 1816), non ha tollerato che Lucia Annunziata osasse voler decidere lei quali domande porgli nel corso della trasmissione di Rai3 “Mezz’ora”.
  Aduso ad essere intervistato da servi fedeli e leccaculo come Mimun, Fede, Vespa e Pierluigi Battista, di fronte alle questioni precise poste dalla Annunziata, il Cavaliere ha annaspato ed ha cercato di spostare il discorso ricorrendo alle solite filastrocche per gonzi con cui è abituato a vendere le sue merci avariate. Infine, dopo aver ordinato senza successo alla Annunziata: «Allora mi domandi cosa ha fatto il governo e cosa farà», ha gettato la spugna alzandosi, andando via, ed accusando la giornalista, che già in precedenza aveva definito “organica alla sinistra”, di essere “una persona violenta”.
  Naturalmente, oltre che dai soliti leccaculo in servizio permanente effettivo, sono arrivati a difenderlo quelli di complemento con in testa il prode Petruccioli.

  2 comments for “par condicio
BERLUSCONI FURENTE

Comments are closed.