meno tasse per Berlusconi e i suoi
MACELLERIA SOCIALE

    Un bel regalo ai redditi alti. Una beffa per i redditi medi. Una fregatura totale per chi tira avanti a campare fra mille difficoltà .
    Emulando Regan e la Thatcher, suoi amati modelli, e seguendo la strada tracciata da un altro eminente esperto di macelleria sociale, il (fra l’altro) criminale di guerra George Bush, anche Berlusconi Silvio (tessera P2 n. 1816) è riuscito a realizzare uno dei suoi obiettivi: far pagare meno tasse ai ricchi facendone pagare il prezzo ai poveri.
    Certo, il suo progetto era ben più ambizioso ed anche l’obiettivo minimo che è riuscito a raggiungere gli è costato arrabbiature e contrasti con gli alleati, ma in questi perigliosi frangenti è sempre stato spronato da sostenitori e consigliori fedeli fra i quali non possiamo non annoverare figure di di spicco quali Guzzanti, Feltri, Ferrara.
    Quest’ultimo, poi è stato tra coloro che avevano manifestato la più viva delusione quando si era profilato il rinvio della riforma fiscale.  Ferrara, infatti, essendo più filoamericano degli americani (anche nella stazza), aveva da sempre visto nel taglio delle tasse l’avvio serio all’avvicinamento al modello sociale Usa.
    E stato accontentato.  Pagherà meno tasse.
    E come lui, pagheranno meno tasse, stuoli di dentisti, ginecologi, idraulici, bottegai, padroncini e professionisti vari che da sempre, forse per protestare contro quelli che definiscono “lacci e lacciuoli”, le tasse le hanno sempre evase, piangendo miseria e fottendo il prossimo.
    Tutti gli altri, tutti noi, che pur non godendo di alti redditi, il nostro dovere fiscale lo abbiamo sempre adempiuto, tutti noi che non abbiamo speculato sull’introduzione dell’Euro per arricchirci ulteriolmente, tutti noi che ragioni per piangere ne avremmo tante, ci ritroveremo a pagare questo regalo che il Cavaliere ha fatto a se stesso ed a quelli come lui.
    Ricordo di aver conosciuto ad una fermata del bus, qualche anno fa, un incazzatissimo “cococo”, cioè, un non garantito per definizione.  Mi aveva raccontato che quando l’incazzatura gli diventava insopportabile, per lenirne il dolore, con un oggetto appuntito graffiava la carrozzeria di tutte le auto di lusso che gli capitavano a tiro.
    Temo che adesso alle auto di lusso comincerà  a tagliar le gomme.
    Noi certo, non gli diremo che fa bene, ma come non capirlo?

  3 comments for “meno tasse per Berlusconi e i suoi
MACELLERIA SOCIALE

  1. 28 Novembre 2004 at 08:38

    Bellissimo il photomontaggio.

  2. 29 Novembre 2004 at 12:27

    Non solo lo capisco, ma mi è anche simpatico il “cococo” che Berlusconi ha “messo a dieta” come ha avuto il coraggio di dire… e “come quando ci si mette a dieta: all’inizio l’organismo patisce, poi si abitua”.
    Che coraggio! Che schifo!

  3. 29 Novembre 2004 at 15:44

    TAVOLE DI ANATOMIA COMPARATA SUI COFANI DELLE BMW…SOGGETTO: L’ORGANO GENITALE MASCHILE…

Comments are closed.