FUMAVANO SPINELLI: ARRESTATI
brillante operazione anticrimine in Calabria

operazione anticrimine    La Calabria non è certo un luogo dove la legalità regna sovrana. Anzi!
  La malavita organizzata permea la vita di tutta la regione ed è presente addirittura all’interno delle istituzioni locali minacciando ed intimidendo coloro che non intendono piegarsi.
  In una simile situazione, ci si aspetterebbe che gli organi preposti al rispetto della legalità tenessero conto della priorità rappresentata dalla lotta alla piovra criminale che soffoca la società civile calabrese.
  Invece, forse per nascondere l’incapacità a contrastare efficacemente un fenomeno che evidentemente richiederebbe ben altre capacità, alle forze dell’ordine in servizio nella regione risulta più semplice, ed evidentemente, in mancanza di meglio, più gratificante, arrestare quei cittadini adulti e maggiorenni, che hanno il torto di consumare una sostanza che i clericocattofascisti della CdL considerano, in accordo con il loro Santo Padre, immorale: la marijuana.
  Così, a Davoli, provincia di Catanzaro, dominio assoluto della ‘Ndrangheta, i carabinieri, hanno condotto una brillante e rischiosissima operazione che ha portato all’arresto di due pericolosissimi consumatori di spinelli.
  Un grazie alla legge Fini, che ha dotato le nostre forze dell’ordine di una norma in grado di contrastare il consumo di marijuana così dannoso alla crescita ordinata delle nostre regioni meridionali.

  3 comments for “FUMAVANO SPINELLI: ARRESTATI
brillante operazione anticrimine in Calabria

Comments are closed.