HARRY POTTER A MEZZANOTTE
stronzi in coda in tutta Italia

   Tra le tante stronzate importate dagli Usa, quella di aprire le vendite di nuove edizioni di libri, software, videogiochi, ed altre amenità a mezzanotte, è tra le più assurde.
  L’ultima occasione che hanno avuto gli italiani per eguagliare in imbecillità gli americani, l’ha offerta il settimo episodio della sagra di Harry Potter.
  In molte città d’Italia, a mezzanotte tra venerdì e sabato, gli impazienti lettori della Joanne Kathleen Rowling, dopo essere stati in coda qualche ora, sono riusciti ad entrare in possesso dell’agognato volume.
  Tenuto conto che avendo comprato il libro intorno a mezzanotte, è presumibile che non siano tornati a casa prima dell’una, e visto che in molti casi si trattava di ragazzini che a quell’ora se avessero avuto genitori meno stupidi sarebbero già stati a letto, dubitiamo che qualcuno abbia cominciato la lettura prima del giorno dopo.
  Aspettiamo quindi che qualcuno ci spieghi qual’è il valore aggiunto in un libro comprato dopo essersi messi in coda nel gelo della notte anziché comodamente, alle nove del mattino.
  Per il momento sospettiamo che si tratti di imbecillità di importazione.

  20 comments for “HARRY POTTER A MEZZANOTTE
stronzi in coda in tutta Italia

  1. antropologus
    6 Gennaio 2008 at 19:34

    trattasi di “MINCHIATA COLLETTIVA”

  2. Harry Potter :)
    7 Gennaio 2008 at 20:43

    Perchè lei disprezza Harry Potter? (che, tra l’altro, non è importato dagli USA, l’autrice è inglese). E perchè insulta tutti quelli che lo hanno aspettato così a lungo?

  3. Il prode ulisse
    7 Gennaio 2008 at 23:07

    Ma saranno razzacci loro?

  4. 8 Gennaio 2008 at 01:11

    @ “Harry Potter”:

    non abbiamo alcun motivo di disprezzare i libri della J. K. Rowling, anche perché non li abbiamo letti, ed infatti non li disprezziamo.
    La nostra critica è rivolta alla moda tutta americana di lanciare un prodotto (non necessariamente americano) utilizzando gli stessi consumatori del prodotto come comparse non retribuite di un siparietto mediatico-pubblicitario.

    @ “Il prode ulisse”:
    Certo, saranno cazzi loro, e non penseremmo mai che debba essere vietato farsi prendere per il culo dagli “organizzatori di eventi”, ma riteniamo anche lecita una riflessione critica circa la propensione che sempre più gente manifesta nei confronti degli intruppamenti di massa.

  5. 8 Gennaio 2008 at 05:55

    Solo due cose sono infinite, l’universo e l’umana imbecillità, ma sulla prima affermazione non metterei la mano sul fuoco. (A.Einstein)

  6. Harry Potter :)
    14 Gennaio 2008 at 21:20

    Mi scusi, avevo male inteso le sue critiche. Però prima di effettuare una critica (sebbene sia costruttiva) potrebbe documentarsi di più? Forse, se avesse letto i libri, ci sarebbe stato pure lei in coda. (Io non ci sono andato lo ammetto :)) La ringrazio per la cortese risposta, buona serata

  7. 15 Gennaio 2008 at 10:49

    ciao, volevo portarti a conoscenza di questa petizione contro la mafia per chiedere il risarcimento danni a cosa nostra http://www.petitiononline.com/nomafia/petition.html molti blog e siti hanno gia aderito firmando e inserendo uno di questi banner http://www.ilgrillodipalermo.it/node/24 Speriamo voglia partecipare anche tu

  8. CONDOTTIERO
    15 Gennaio 2008 at 16:48

    HARRY POTTER A NOI!

  9. CONDOTTIERO
    15 Gennaio 2008 at 16:49

    HARRY POTTER E’ ARIANO
    DI RAZZA SUPREMA E PURA
    ONORE AL FUHRER

  10. open-source
    18 Gennaio 2008 at 18:17

    Con tutti i problemi dell’Italia e con tutte le cose che hanno BISOGNO di sapere i cittadini di questo paese ritengo che l’intervento sopra riportato sia assolutamente inutile, utile forse solo allo scopo di rompere le balle a chi ha passato una notte aspettando qualcosa che gli interessava come sicuramente hanno fatto più volte i redattori di questo sito per altri motivi.

  11. commentato da commentato da
    18 Gennaio 2008 at 18:30

    ma che bel sito!!! qua sono tutti stronzi!!!a bhè…forse sulla padania trovo meno pregiudizi…

  12. 19 Gennaio 2008 at 18:19

    Continua a non esserci chiaro, per quale motivo uno dovrebbe stare in coda di notte, per acquistare qualcosa che potrebbe acquistare più comodamente il mattino dopo.

  13. Anonimo
    22 Gennaio 2008 at 15:57

    tu quoque …….. …….., che mi insegnasti a mantenere un atteggiamento “britannico” di rispetto reciproco, di tolleranza, a rinunciare ai pregiudizi “italioti”, come usava definirli, ora dove sono finiti il self-control e le buone manieri che mi insegnasti? Non fai altro che insultare chi non la pensa come te, dai dello “stronzo” a destra e a manca.
    Non la riconosco più, ………. .

  14. tonino
    22 Gennaio 2008 at 19:38

    giustamente!! ma che se ne fanno di harry potter, io non avrei aspettato ma ormai popper è seguitissimo. Guai a non aspettare di notte per un libro di sua maestà

  15. *AsS0*
    24 Gennaio 2008 at 23:41

    Ha ragione…è una gran stronzata!

  16. 25 Gennaio 2008 at 17:35

    @ Anonymous:

    l’atteggiamento “britannico”, il rispetto reciproco, la tolleranza, la rinuncia ai pregiudizi “italioti”, il self-control e le buone maniere, non escludono la critica, anche veemente, alla stupidità. Anzi!

  17. carlo
    30 Gennaio 2008 at 23:34

    sito di merda!!!!!! vaffanculo !!!!!! non vi va bene mai un cazzo di niente!!!

  18. alcoolisi
    19 Febbraio 2008 at 23:28

    si ma czzo è una moda non cpisco xkè te ne stupisci!anche prendere un paio d pantaloni da 600 euri o peggio ancora tatuarsi padrepio(porco dio) sulla spalla è na moda de merda che solo quelli che credono appuntono nell'”American Dream”seguono..noi facciamoci i cazzi nostri e andiamo avanti a sfotterli

  19. Anonymus
    20 Febbraio 2008 at 14:42

    Ma dare dello stronzo ad una persona stupida le sembra più una critica veemente oppure un’ingiuria? A me sembra che lo stronzo sia lei che infierisce! Lei stesso — —— ci disse che nella vita è stronzo chi se ne approfitta della debolezza altrui

  20. 20 Febbraio 2008 at 23:15

    Il termine “stronzo”, nel linguaggio corrente, viene utilizzato per esprimere disistima nei confronti di qualcuno.

Comments are closed.