MAMME MALATE A RIGNANO FLAMINIO

A Rignano Flaminio, piccolo centro sulla via consolare Flaminia, a circa cinquanta chilometri da Roma, un gruppo di mamme dalla vita sessuale insoddisfatta e per questo dalla fantasia negativamente perversa, con un evidente processo di “transfert” immagina che sui loro preziosissimi frugoletti, vengano esercitati una serie di atti sessuali che inconsciamente desiderano per se.
Così alcune di loro, fanno diventare indizio, distorcendone in modo malato la normalità, un qualche, normalissimo e banalissimo, comportamento dei loro bambini.
Sulla base di questa autosuggestione malata, si comunicano a vicenda i loro sospetti, che sono in realtà la proiezione delle loro inconfessate perversioni sessuali, autoalimentando un insieme di fantasie che trasformano in indizi.
Per dare un corpo ai loro sospetti, mettono su degli interrogatori casalinghi ai loro bambini ai quali in realtà suggeriscono già nel quesito una risposta adeguata a confermare i propri convincimenti. E così che scatta, per le maestre dei bambini, per il marito di una di loro, per una bidella e per un povero benzinaio cingalese che ha pure l’aggravante di essere “nero”, l’accusa di pedofilia.
I carabinieri, coadiuvati da una Procura della Repubblica e da un Gip che anziché prosciogliere immediatamente gli accusati e consigliare ai denuncianti un buon psicoterapeuta,arrestano i presunti pedofili che, prima che il Tribunale del Riesame li faccia scarcerare, si fanno alcune settimane di carcere.
Adesso, dopo sei anni, le povere vittime delle fantasie sessuali malate di un gruppo di genitori hanno avuto giustizia, assolti perché “il fatto non sussiste”, ma nel frattempo, oltre che il carcere hanno dovuto patire l’accusa infamante di pedofilia e il sospetto continuerà ad aleggiare in chissà quanti loro concittadini.
Ma forse, c’è un altro elemento che bisognerebbe tener presente in questa vicenda, ed attiene all’affidabilità di genitori malati. Tanto malati da continuare ad insistere nell’affermare oltre ogni evidenza l’esistenza di atti di pedofilia che sono il parto della loro sessualità distorta, frustrata e malata.
Forse sarebbe il caso di vagliare l’ipotesi di sottrarre a degli individui così gravemente ammalati la custodia dei figli che come è evidente dalle risultanze processuali si trovano a vivere in un ambiente patologicamente connotato dal punto di vista della sessualità.

  8 comments for “MAMME MALATE A RIGNANO FLAMINIO

Comments are closed.