morto il banchiere di Wojtyla
BEATO MARCINKUS

Marcinkus banchiere di Wojtyla
   È stato trovato morto, per cause ancora ignote, nella sua abitazione a Phoenix, negli Usa, l’Arcivescovo di Santa Romana Chiesa, Paul Casimir Marcinkus.
  Presidente dello IOR dal 1997, era stato l’artefice, con la protezione papale, di una serie di operazioni finanziarie spericolate, nelle quali erano coinvolti personaggi mafiosi e piduisti, e che portarono la banca vaticana ad essere coinvolta nel crac del Banco Ambrosiano.
  L’ombra di Marcinkus si intravede anche nella morte di Roberto Calvi e Michele Sindona, il primo “suicidato” a Londra nel 1982, il secondo avvelenato in carcere nell’86.
  Destinatario di tre mandati di cattura emessi dalla magistratura italiana, venne sottratto all’arresto dal Vaticano grazie alle norme del Concordato. Ovviamente lo stato pontificio, retto al tempo da Wojtyla, non concesse mai l’estradizione chiesta dai giudici italiani.
  Un grand’uomo così non può che trovare posto tra i beati ed i santi, magari al fianco di Giovanni Paolo II, che dalla magistratura italiana lo protesse amorevolmente.

  6 comments for “morto il banchiere di Wojtyla
BEATO MARCINKUS

Comments are closed.