razzismo e omofobia
DIKTAT DI RATZINGER

Benedetto XVI Dico Ratzinger Cei Vaticano
   Il primo atto ufficiale della Confederazione episcopale italiana, la nota pastorale sulla famiglia e sui Dico, è un diktat ai deputati e senatori cattolici: “Non si appellino al pluralismo e all’autonomia dei laici in politica”.
  Più che un “pastorale” richiamo all’obbedienza, un ordine secco.
  La Chiesa guidata dal Pastore Tedesco mostra apertamente il suo volto razzista e omofobo.
  Ratzinger, che ormai promulga le norme all’interno delle quali è possibile legiferare, considera l’Italia un protettorato vaticano da gestire mediante il proconsole Angelo Bagnasco e la Conferenza Episcopale.
  Nel nostro Paese la Bibbia si avvia quindi a diventare una “super-costituzione” alla quale si deve piegare la Costituzione Repubblicana nata dalla Resistenza.

  Questa Chiesa ha dichiarato guerra allo stato laico.
  È venuto il momento di rendersene conto.
  È trattare da nemici i nemici.
  Senza trascurare i collaborazionisti.

  2 comments for “razzismo e omofobia
DIKTAT DI RATZINGER

Comments are closed.