ricchi e viziati
BAT GABRIELE MORATTI

A Milano, Gabriele Moratti, 32enne figlio del sindaco dalla città Letizia Moratti, rampollo di una ricchissima famiglia che può permettersi come costosissimo giocattolino una delle maggiori squadre di calcio del campionato nazionale, si è fatto costruire una residenza iperlussuosa ispirandosi nientemeno che alla casa di Batman.
Ovviamente la costruzione è stata fatta in barba a tutti i vincoli urbanistici, le destinazione d’uso e con tutti quegli imbrogli resi possibili dalla forza prepotente di chi sa di avere dalla propria parte il potere e una immensa ricchezza.
Ma c’è anche un altro aspetto che dà da pensare e riguarda il modello scelto da Gabriele Moratti per la sua casa: la Batcaverna. Si avete capito bene, la casa rifugio di un eroe dei fumetti, Batman.
Naturalmente la “BatMoratCaverna” non è composta da camera da letto, bagno, tinello e cucina, ma si estende sulla bellezza di 447 metri quadrati.   Non manca ovviamente la piscina salata (salata, mica banalmente d’acqua dolce), il bagno turco, la sauna, l’idromassaggio e, oltre ad un poligono di tiro (per esercitarsi nell’uso di bat-armi?), vi è la possibilità di entrare in casa con l’auto (una batmobile?) e  per mezzo di un ponte levatoio arrivare ai piani superiori dove si trovano un enorme soggiorno con cinema privato ed alcune immense camere da letto.
Gli interni sono rivestiti in pelle.
Non una pelle qualsiasi, ma pelle di squalo.   Si di squalo.

Il nostro giudizio su questo individuo non possiamo qui riferirlo.  Essendo smodatamente ricco potrebbe rovinarci.
Sicuri che coincida con il nostro lo lasciamo alla vostra immaginazione.