esisto perchè ho un blog
SUSCETTIBILITÀ DI BLOGGER

scrivere

   Come ha segnalato l’ottimo Passim, sul suo sito,
anche il quotidiano “LA STAMPA”, da qualche settimana, mette a disposizione di chi lo desideri uno spazio ed una “piattaforma” (TypePad) per pubblicare un proprio “blog”.
  Anche per i “blog” ospitati da La Stampa, vi è una pagina del sito del quotidiano ad essi dedicata dove, fra l’altro, vi sono elencati i 10 blog aggiornati nella giornata (presumiamo che si tratti degli ultimi dieci), ed i dieci “blog” più attivi.
  Quest’ultima classifica, è quella che scatena le maggiori ansie tra i nuovi bloggers, che per qualche settimana vengono presi da un bisogno di esternare il proprio parere da far invidia al Cossiga degli ultimi mesi del suo settennato.
  In effetti è una classifica che incuriosisce e che invita a visitare i siti che vi compaiono. Lo abbiamo fatto. e abbiamo anche lasciato qualche commento. C’è chi si è incazzato. ad esempio: FrancescoreikiNetworke.
  Pazienza. Per farci perdonare lo stiamo segnalando ai nostri otto lettori.

  4 comments for “esisto perchè ho un blog
SUSCETTIBILITÀ DI BLOGGER

  1. 30 Novembre 2005 at 00:53

    Saluti. (Educato e sbrigativo)
    Qualche parola in più ad un altra occasione.

  2. 30 Novembre 2005 at 12:30

    uno degli otto 🙂

    Mi vengono in mente i tempi di Clarence quando c’era anche chi continuava a cambiare l’ora del post pur di risultare sempre tra gli ultimi (non ricordo più quanti).
    A me, personalmente, la cosa divertiva ma c’era stato anche chi si era arrabbiato;se non ricordo male avevo anche scritto qualcosa sull’argomento.

  3. 1 Dicembre 2005 at 17:48

    Direi che è la sindrome da blogsveltina
    In realtà è lo stesso svuotamento di senso del contenuto a favore dell’uso del contenitore.
    Quindi tipico della nostra società di merda useggetta
    Quanto ce l’hai lungo
    Quante volte compari in tv
    Quanti flirt vip hai eccecc
    Insomma il numero
    Numero sei e numero tornerai
    Ciao Polit, grazie per il tuo leggermi altrove
    Leggere è importante
    Leggerezza ancor di più

  4. Falstaff
    12 Dicembre 2005 at 04:47

    Siamo almeno in nove a leggere il tuo blog, caro Polit. Il fatto è che io scrivo poco, una volta ogni tanto. Non mi intendo molto di blog, e non rispondo sempre ai post di Polit perché non sempre mi trovano d’accordo – nei modi, pù che nella sostanza – e non vorrei fare la parte del rompipalle. Qualche volta mi fate anche un po’ incazzare: siete sempre così ‘compatti’ nelle vostre opinioni! Però leggo, leggo sempre, e questo significa che ritengo interessante ciò che trovo in questo blog. Mi sono letto pure tutta la ‘tenzone’ tra Polit e quel Francesco Comesichiama. E dai, Polit, mandagli una letterina di scuse! Quel ‘camerata’…

Comments are closed.