razza cafona
BRIATORE FLAVIO, ARRICCHITO

Briatore Billionaire tasse
   Flavio Briatore, manager della Renault, padrone del Billionaire e perfetta icona della ricchezza cafona, domenica, intervistato da Lucia Annunziata nel corso del programma “Mezz’ora” su Rai Tre, ha avuto modo di chiarirci il suo pensiero sulla ricchezza e sul fisco.
  Per questo ributtante individuo, i cittadini avrebbero il diritto di stabilire qual è l’ammotare delle tasse che è giusto pagare e quello che è giusto, come fanno i suoi sodali in Italia, evadere.
  Ovviamente Briatore, addossa alla sinistra ogni responsabilità dei guai del Paese, dimenticando che al governo per cinque anni c’è stato il suo amico Berlusconi (tessera P2 n. 1816), attacca la finanziaria, loda la ricchezza perché crea lavoro, loda i ricchi perché, anche se non lo dice, li ritiene migliori, accusa di invidia chi chiede regole valide per tutti.
  Durante l’intervista, si rifiuta di dire quanto guadagna, si lamenta di una presunta violenza che in Italia si praticherebbe contro i ricchi, glissa quando la Annunziata fa cenno alle oscure origini delle sue ricchezze e non esclude in futuro un suo impegno in politica.
  Notevole anche la sua povertà lessicale ed il suo eloquio che si colloca tra quello di Celentano e quello di Umberto Bossi. Degni di nota, a questo proposito, l’uso che fa del termine “logistica”, adoperato più volte e sempre in modo improprio, e la frase: “I politici attuali in Italia sono scarsi”.
  Il padrone del billionaire, in questa intervista conferma l’impressione che ci ha sempre dato: un cafone ignorante dalle fortune di dubbia origine, tracotante, disgustoso e indisponente. Come i clienti del suo ignobile locale.
  Purtroppo, il padrone del Billionaire, potrebbe in futuro anche governare l’Italia.
  Berluska docet.

  11 comments for “razza cafona
BRIATORE FLAVIO, ARRICCHITO

Comments are closed.