ESERCITO PADANO

Il generale di Corpo d'Armata Renzo Bossi detto il "Trota della Padania"

La “Lega Nord” ha messo a punto un progetto di legge, di cui è primo firmatario il deputato nazileghista Franco Gidoni, per istituire un “esercito” per ogni regione italiana.
Secondo il progetto dei nazileghisti, il nuovo “corpo regionale” dovrebbe disporre di 20 mila uomini raggruppati in 20 “battaglioni regionali” con reclutamento, ovviamente, su base regionale.
Per entrare a far parte di tali “eserciti”, bisognerebbe superare comunque degli, non meglio precisati, esami psico-attitudinali.

Nell’evenienza di una possibile tensione tra area “padana-lombardo-veneta” con quella delle “Due Sicilie”, consiglieremmo alle autorità padane di provvedere già a definire i vertici del nuovo apparato militare.

Una figura che, a nostro modesto parere, sarebbe adatta al comando supremo dell’esercito padano, potrebbe essere Renzo Bossi, detto “Il Trota”, che ha in più occasioni dimostrato il proprio valore e la propria superiorità intellettuale.

Dopo il mancato decollo delle ronde, il Carroccio, non può più permettersi altri errori affidando incarichi di alto livello a figure che non ne siano all’altezza.

  1 comment for “ESERCITO PADANO

Comments are closed.