pugnalato lo stato laico
ANDREOTTI NON ANDRÀ A VOTARE

Traditori dello stato laico
Alla fine, il senatore della Repubblica, Andreotti Giulio ha scelto: si schiera a favore del Vaticano contro la Repubblica Italiana, a favore della fede contro la democrazia, con la chiesa contro lo stato, con Tommaso D’Aquino contro Cartesio.
Il senatore della Repubblica, Andreotti, ha annunciato che seguendo le indicazioni del cardinale Ruini Camillo, non andrà  a votare per il referendum sulla “procreazione assistita”.
Ancora una volta, i cattolici, dimostrano di avere nei confronti dello stato una lealtà  a sovranità  limitata, ancora una volta dimostrano la loro volontà  di imporre le loro superstizioni alla collettività intera pretendendo che tutti si inchinino alle loro verità rivelate.
D’altronde, non sono i soli ad avere questa pretesa. Tutte le tre grandi religioni monoteiste e le sette che da loro derivano hanno la stessa pretesa di possedere la “verità “. E tutte le religioni pretendono che lo stato si uniformi alle loro indicazioni.
La conseguenza di questa pretesa, comporta che, come ha affermato Salman Rushdie, in un articolo pubblicato in Italia da “Repubblica”, “che quale che sia la religione ai posti di comando di una società ne sboccia sempre e soltanto una tirannia“.
E questa ci pare una ottima ragione per non fidarsi mai del tutto di chi pensa che le religioni debbano emergere dalla sfera privata per candidarsi a guidare la società.
Costoro se ne avranno la possibilità , imporranno il loro dio a tutti, convinti di fare così il bene di tutta la collettività.
Magari mandando qualcuno al rogo, lapidandolo o sgozzandolo in piazza.
Magari senza sporcarsi le mani.
Magari affidando i reprobi al braccio secolare.

  5 comments for “pugnalato lo stato laico
ANDREOTTI NON ANDRÀ A VOTARE

Comments are closed.