PROTESTA NUDISTA CONTRO LA FORESTALE BIGOTTA

È evidente che il Corpo Forestale non ha un cazzo da fare. Non si spiegherebbe altrimenti perché debba proprio andare a dare la caccia ai nudisti nella storica spiaggia della Bassona”,area del litorale ravennate, dove da sempre in questa italia cattolica e bigotta si sono sempre ritrovati coloro che amano stare all’aria aperta, e magari fare il bagno senza alcun indumento addosso.
Probabilmente chi dirige il corpo forestale della zona è preoccupato per la salvezza dell’anima di costoro e non potendoli far pentire con i metodi tipici dell’Inquisizione, si limita a denunciarli anche se in cuor suo li manderebbe volentieri al rogo.

Comunque, l’associazione naturista Aner ha reso noto che, domenica 17, protestera’ sulla battigia con una catena di nudisti: faranno un serpentone di vari chilometri tenendosi per mano, rigorosamente nudi, spiega il legale Jean Pascal Marcacci “per rivendicare libera fruibilita’della nostra storica spiaggia naturista”.
Naturalmente, invitiamo tutti coloro che potranno, a partecipare.